DAnnunzio-si-_-fatto-luogo---bagno-blu.jpg

I bagni nella storia: stili e design senza tempo

Da più di quarant’anni, con impegno e passione, cerchiamo di presentarvi le più idonee soluzioni e i migliori brand , scelti tra quelli capaci di reinterpretare costantemente il nostro settore, in base alle tendenze e alle necessità dei nostri clienti.

Le società cambiano così come cambiano le priorità, i bisogni, le abitudini, e si rivoluziona anche il modo di vivere gli spazi della casa. Basti pensare che alla fine del XV secolo, il tipico bagno germanico era ben lontano dalle altre stanze del castello, posto accanto alla camera matrimoniale in un’ambiente piuttosto spoglio, e si usava evacuare in un’apertura che dava direttamente sulle ripide rocce esterne. Nel 1700 però, assecondando le mode, le nuove idee ed esigenze delle persone, il concetto di bagno si avvicina sorprendentemente a quello moderno. La toilette personale di Maria Carolina d’Austria nella Reggia di Caserta era una grande e lussuosa stanza, ricoperta di affreschi, decori e dotata di ogni confort, persino di una vasca con due miscelatori, uno per l’acqua calda e uno per quella fredda. Addirittura, in una piccola stanzina accanto alla vasca, aveva fatto installare un oggetto ancora poco usato: il bidet.

Il bagno è diventato simbolo di ricchezza da ostentare (a Versailles di bagni ce n’erano più di 100) e la vita sociale più intensa lo rende spazio ideale per applicare il pesante make-up e per poi ripulirlo, con lunghi lavaggi, in quanto altamente tossico. Man mano i concetti di stile e di design si definiscono, le nuove tendenze dell’arredamento si diffondono più facilmente e influenzano chi ne è fruitore. Elena di Savoia aveva fatto realizzare il suo bagno nel Castello di Racconigi ispirandosi a quello visto su un transatlantico, come se avesse sfogliato un moderno catalogo! Ricca di meravigliosi bagni (pieni di una moltitudine di oggetti) è la nota dimora di Gabriele D’Annunzio nel Vittoriale degli Italiani, non lontano da Brescia.

profumo-dannunzio-bagno-blu I bagni nella storia: stili e design senza tempo

 

Questi spazi riflettono la sua eccentricità ma sono sorprendentemente attuali, con design e forme che in Italia sarebbero arrivate solo tra gli anni ’60 e ’70, realizzati con ceramiche preziose e dai colori brillanti (famoso è il Bagno Blu). Al Vittoriale i bagni sono numerosi e sono parte integrante dell’abitazione, tra le più rilevanti delle stanze della casa. Oggi più che mai l’ambiente bagno rivive il suo antico splendore e deve trasmettere il carattere e lo stile di chi lo vive quotidianamente come luogo di benessere e relax. Per questo la vasta gamma dei nostri prodotti cerca di esaudire tutti i vostri desideri, regalandovi atmosfere in cui convivono in armonia passato e presente: da alcuni dei modelli di vasche Glass, che possono essere installate al centro della stanza senza struttura a vista, i rubinetti LUCE SUITE dei Fratelli Frattini dal loro fascino stravagante e lussuoso, i sanitari GOLD & SILVER di Catalano che sanno fondere abilmente classico e moderno o i rivestimenti della linea SHADES di Ceramica Imola con una linea tutta ispirata alla luce e ai colori della natura (dal beige, giallo, arancio e rosso ai colori marini come il bianco, l’acquamarina, il blu e l’azzurro).